Sei in » Cronaca
03/01/2013 | 11:06

Intorno alle 7 sulla Lecce-Maglie si scatenato l'inferno. Un commando di persone ha sparato contro il furgone blindato della Sveviapol e ha dato alle fiamme due camion, per bloccare le strade, impedendo agli altri mezzi di circolare su quel tratto. La rapina fallita.




Caprarica di Lecce. Scene da film sulla Strada Statale 16 che collega Lecce a Maglie, all’altezza dello svincolo per Caprarica di Lecce. Un piano dettagliato, studiato nei minimi particolari e che sembra seguire un copione già scritto, visto che simili assalti appaiono uguali nei frame in sequenza.

Così, questa mattina un gruppo armato, formato da 5 o 6 persone, intorno alle 7.00, ha sparato all’impazzata, utilizzando kalashnikov, contro un furgone portavalori dell'Istituto di vigilanza  “Sveviapol”, che trasportava soldi da distribuire, come ogni mattina, a banche e uffici postali. All'interno due vigilantes che si sono visti sotto la pioggia di proiettili ed hanno ovviamente temuto il peggio.

Il piano fortunatamente non è riuscito e i malviventi sono scappati senza bottino, dopo aver seminato terrore puro su quel tratto di strada molto trafficato soprattutto al mattino.
Per bloccare le strade, infatti, i banditi hanno anche incendiato due camion, in modo tale che non potessero circolare altri mezzi. Un ostacolo di fuoco per gli automobilisti che transitavano sull’arteria e che non sono riusciti subito a capire quanto stesse accadendo.

Poi i malviventi hanno dato alle fiamme una delle due auto su cui erano a bordo e sono fuggiti seguendo la direzione per Martignano. Qui, nei pressi di un casolare, hanno dato fuoco anche all’altra autovettura.
Al momento di loro nessuna traccia. Sul posto sono giunti tempestivamente Carabinieri, Polizia e Vigili del Fuoco per dare il via alle operazioni di sgombero dell'area e far partire le indagini al fine di dare un volto a coloro i quali hanno agito con tanta violenza.




Autore: A cura della Redazione

0 commenti inseriti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |