Sei in » Turismo » Eno-Gastronomia
13/07/2017 | 15:07

15 e 16 luglio a Caprarica di Lecce torna Corti in Tavola. Un viaggio emozionale alla scoperta delle corti storiche più seducenti che impreziosiscono la Città dell?Olio attraverso i sapori antichi del territorio.


Corti in Tavola a Caprarica di Lecce


Caprarica di Lecce. Caprarica di Lecce torna ad offrire ai turisti e ai suoi concittadini uno degli eventi più suggestivi dell’estate salentina. Corti in Tavola, 15 e 16 luglio, cambia il modo di vivere le tradizioni a tavola che diventano una passeggiata attraverso le antiche tradizioni culinarie e le bellezze architettoniche di una terra ricca di memorie.
 
Il fascino delle corti storiche di Caprarica si palesa con tutta la sua bellezza. I prodotti biologici locali, la carne di allevamenti in libertà, l'olio extravergine di primissima qualità, si fondono in un’armonia di gusto ed emozioni sensoriali che, grazie all'esperienza dei ristoratori e dei produttori, regalerà percorsi esperenziali non comuni.
 
Una filosofia nuova con una visione globale che interseca la bellezza dei luoghi e la bontà dei prodotti consentirà  di gustare piatti che mescolano tradizione ed innovazione culinaria: frisa fagioli e cozze, peperoni cornetto, lenticchie rosse, grano stumpato, cocule di patate, oltre a carne alla brace, formaggi freschi e l'uliata De.Co.
 
Saranno la capacità creativa di Masseria Stali che utilizza i prodotti primari del nostro territorio, l’estro dello Chef Gianni Rosato di Oltregusto, i sapori tradizionali de Il Vizio Del Barone, il gusto de Il sogno di Venere , le pizze bio della Pizzeria Artigeniale, le bontà della rinomata Pasticceria Ideal, la buonissima carne a KM0 della Masseria Chiusura di Sotto, i formaggi squisiti della Piccola Masseria LI CURTI, e l'uliata De.Co di Caprarica (Denominazione Comunale) del Panificio Verri, che ne segue l'antica ricetta, a conquistare tutti.
 
Uno spazio per la cultura curato dalla Direzione Artistica del Fondo Verri  racconterà una terra fatta di armonie, suoni e versi legati alla terra, al mangiar bene, ed alla tradizione secolare dei luoghi. Pilastro di questo evento imperdibile, le ispirazioni del noto poeta di Caprarica di Lecce, Antonio L. Verri: "Cambia, cambierà, di molto il volto della campagna, degli aggregati umani, di interi paesi: è cambiato dal dopoguerra ad oggi, cambierà ancora tra due, tre generazioni. E cambieranno naturalmente anche abitudini, modi di lavoro, rapporti...ecco, quello che non cambierà mai sarà l'idea del dialogo con la terra che l'uomo ha stabilito dal tempo dei tempi..." Antonio L. Verri "La Cultura dei Tao".
 
La colonna sonora sarà affidata  nella giornata di sabato 15 luglio alle musiche MED con Meli Hajderai voce e tamburo, Fatbardh Capi clarinetto e sassofono, Beppe Branca mandoloncello e chitarra (musiche dal bacino Mediterraneo, Albania, Grecia, Spagna, Macedonia, Italia).

I versi e le poesie di Che Fortuna sono qui… Teatro Musica  e poesia con Giovanni Rapanà attore e Roberto Gagliardi musicista. I Canti d’amore per strada, Composizioni originali mediterranee, con Alessandra De Luca e Daniele Dell’Anna pianoforte con Alessandro Dell’Anna  chitarra contrabbasso.

Domenica 16, l'atteso concerto di Mino De Santis Chitarra e voce, Pantaleo Colazzo Fisarmonica.
  
La 13^ edizione per la rassegna Luoghi d'Allerta allestita dal Fondo Verri presenterà Canti d’amore per strada, Poesie di amore e di lotta, Musiche e canti della tradizione.
  
Sarà possibile visitare i frantoi ipogei e i potranno acquistare artigianato e prodotti locali e l'Uliatina, invenzione del Panificio Verri e di Actionaid Italia, che mescola i prodotti e le eccellenze locali per creare un prodotto buonissimo, innovativo e che consentirà a 15 giovani in condizioni disagiate di coltivare una passione o di approfondire un talento.
  
Il Sindaco Paolo Greco è entusiasta di questo evento e la sua soddisfazione tutta nelle sue parole: “Corti in Tavola e' pensata come la presentazione di tutto ciò che di buono e bello offre il nostro territorio, le sue tradizioni e le sue radici culturali più interessanti. E' una passeggiata nella storia della nostra terra vista con gli occhi ed il gusto di interpreti d'arte e di cucina che possono deliziare una serata d'estate. Veniteci a trovare, vogliamo mostrarvi e donarvi il bello che è sedimentato nell'entroterra salentino, nella città dell'olio salentino per antonomasia: Caprarica di Lecce."
                             
Tiziana Protopapa




Autore: A cura della Redazione

0 commenti inseriti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |